La petroliera Luisa

La petroliera Luisa era giunta a Bandar Mashous (Golfo Persico), il più importante porto per l’esportazione del petrolio iraniano. Era stata noleggiata dal consorzio petrolifero iraniano e stava effettuando al molo n.1 un carico di 25.000 tonnellate di greggio destinato all’Italia.

Il 5 giugno 1965, proprio al completamento delle operazioni che nella caldaia della nave si è verificato un esplosione. Tempestive sono state le manovre del comandante per allontanare la nave dal molo, evitando così che le fiamme giungessero ai magazzini del porto. Con questo disperato tentativo scongiurò una catastrofe peggiore. La nave in fiamme si allontanò sempre più dal porto, cominciandosi a inclinare fino a capovolgersi.

 

 

La Luisa affondò e ventotto dei quarantuno membri dell’equipaggio persero la vita.

 

Presentato da Romano Pisciotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *