Capitano di Bandiera

Il “capitano di bandiera” è l’ufficiale comandante della nave ammiraglia di una squadra navale.

Su una nave ammiraglia si intersecano due tipi di autorità: da un lato l’ammiraglio e il suo stato maggiore, e dall’altro lato il “capitano di bandiera” e i suoi ufficiali, responsabili della navigazione dell’ammiraglia e della disciplina a bordo.

Adone Del Cima (Torre del Lago Puccini, 7 giugno 1898 – al largo dell’Asinara, 9 settembre 1943) è stato un militare italiano, veterano della prima guerra mondiale, che fu il primo ed unico comandante della nave da battaglia Romanave ammiraglia della flotta italiana, colata a picco dagli aerei tedeschi al largo delle coste della Sardegna il 9 settembre 1943.

Ammiraglio Carlo Bergamini

 

“…la torre corazzata di comando fu investita da una tale vampata che fu deformata e piegata dal calore, fatta a pezzi e proiettata in alto in mezzo a due enormi colonne di fumo; morirono l’ammiraglio Bergamini e il suo Stato Maggiore, il comandante della nave Adone Del Cima e buona parte dell’equipaggio, uccisi pressoché all’istante. La vampata salì almeno a 400 metri di quota (ma alcune fonti parlano di 1500 m), formando il classico fungo delle grandi esplosioni.”

L’insegna di ammiraglio di squadra, che era issata sul Roma che ospitava il comandante delle forze navali da battaglia.

 

Romano Pisciotti: nell’antica marineria si indicava come Capitano di Bandiera il comandante del veliero di cui non era armatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *