CASA DEL MARINARETTO

“Casa del Marinaretto”, la “nave” di cemento costruita negli anni 30 lungo il Po, in corso Sicilia, per ospitare la sede torinese dei “Marinaretti”, organizzazione giovanile fascista parallela dei Balilla (più élitaria), ispirata alla vita marinara.

Caratteristico era, dalla parte verso il Po, il trampolino (o belvedere) a strapiombo sul fiume.

 

 

Nel dopoguerra, rimase inutilizzata fino ai primi anni 60, quando, ormai ridotta a rudere, venne abbattuta; al suo posto, il Comune, subentrato nella proprietà, edificò il Circolo Ricreativo Dipendenti Comunali.

PRESENTED BY ROMANO PISCIOTTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *