LA NAVE DEI FOLLI

Il mito della nave dei folli iniziò a essere menzionato nell’anno 1486, agli albori del Rinascimento. Un uomo chiamato Sebastian Brant scrisse un lungo poema chiamato Das Narrenschiff Stultifera navis. Questo poema parla di un viaggio per mare compiuto da 111 folli verso un luogo chiamato Narragonia e che procede fino al Paese di Cuccagna.

La metafora del mito della nave dei folli è che coloro che non rientrano negli schemi della ragione collettiva devono restare in balia del mare. Sono destinati a una vita errante, senza patria, senza terra ferma. Fatta di niente se non di un interminabile vagare.

 

PRESENTED BY ROMANO PISCIOTTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *