Quando nacquero viaggi regolari di linea per mare?

Tradizionalmente, le navi salpavano quando avevano caricato abbastanza carico per giustificare un viaggio. I passeggeri sottostavano a ritardi di giorni o addirittura settimane in attesa che le stive si riempissero. Dopo la guerra del 1812, gli armatori iniziarono a sperimentare orari regolari e gli anni 1820 e 1830 videro un boom di linee di navigazione programmate attraverso l’oceano e lungo le coste.

 

La navigazione è stata la linfa vitale della crescente nazione americana nella prima metà del XIX secolo. Navi e marinai collegavano produttori e clienti, agricoltori e consumatori, immigrati e ...le loro speranze, attraverso gli oceani.

I viaggiatori facoltosi hanno approfittato delle partenze affidabili dei pacchetti per studiare, visitare o concludere affari all’estero. Le cabine, sebbene minuscole, erano normalmente dotate di materasso e biancheria, lavabo.

Centinaia di migliaia di immigrati hanno lasciato l’Europa per gli Stati Uniti nel 1800, molti di loro stipati sottocoperta; le condizioni variavano da nave a nave, ma i  servizi igienici erano sempre limitati e il mare in tempesta spesso peggiorava la situazione rendendo gli ambienti sporchi e maleodoranti. Ratti, insetti e malattie erano problemi comuni.

 

Romano Pisciotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *