SIRENE…il fascino

 

 

 

Per Omero le sirene sono creature, come le muse e le sibille, che sanno tutto ciò che sulla terra è accaduto e accadrà; il loro canto conduce chi lo ascolta alla conoscenza assoluta, vera metafora della finitezza dell’uomo in una dimensione tipica della sfera divina. Il mondo antico, quindi, proietta in queste creature l’attrazione dell’uomo verso il sapere: non è un caso dunque che esse venissero raffigurate sotto forma di esseri metà donna e metà uccello, unendo l’elemento sensuale della femminilità al canto suadente dell’uccello.
Se il viaggio di Ulisse è la rappresentazione della storia dell’uomo alla ricerca della conoscenza del mondo, degli altri e di sé stesso, il canto delle sirene ne è la metafora più potente.

 

Presented by Romano Pisciotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *