Storia del battello pneumatico

Esistono antiche immagini scolpite di pelli di animali piene d’aria, gonfiate con la bocca e galleggianti che venivano utilizzate per attraversare i fiumi,  A volte queste immagini furono erroneamente interpretate come “antiche immersioni”.

Il tenente Peter Halkett, un ufficiale della Royal Navy progettò la barca Halkett nel 1845 come il primo gommone della storia. Il suo progetto fu realizzato in “stoffa Mackintosh” impregnata di gomma. Il “mantello” serviva come un poncho impermeabile e gonfiato diventava una barca.

 

La scoperta del processo di vulcanizzazione della gomma fu fatta da Thomas Hancock e Charles Goodyear nel 1838. La vulcanizzazione stabilizzava la gomma permettendo così di essere sia resistente che flessibile. Poco dopo diverse persone ampliarono la sperimentazione dei tessuti gommati.

 

Il gonfiabile moderno fu inventato indipendentemente dalla ditta RFD in Inghilterra e dalla società Zodiac Marine & Pool in Francia. Questo fu determinato dallo sviluppo di tessuti gommati che erano stati inizialmente utilizzati nel settore dirigibili; ad onor del vero spetta alla Francia il merito di aver favorito la conoscenza del mezzo e la diffusione nel mondo, in particolare allo Zodiac.

 

Zodiac Nautic trova le sue origini nella “Società francese di dirigibili e aviazione Zodiac”, specializzata nella produzione dei dirigibili. Uno dei suoi ingegneri, Pierre Debroutelle, inventa negli anni 30 i primi prototipi di battelli pneumatici per l’Aeronavale che cerca delle soluzioni facili e innovative per il trasporto militare.

Il passaggio dall’aria al mare assicurerà una fama mondiale. E’ negli anni 60 che l’azienda si orienta verso l’industria degli tempo libero per accompagnare l’entusiasmo dei vacanzieri vero  la navigazione da diporto.

 

Era il 1955, quando in Italia fu varato il Laros il primo “battello pneumatico”, cioè il primo gommone Pirelli.

 

 

Presented by Romano Pisciotti

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *