Sul Doria si continua a morire

Quello che resta della Andrea Doria, la più lussuosa nave da crociera del dopoguerra, si trova nei pressi dell’Isola di Nantucket, Massachusetts, USA, dove le strutture del relitto riposano a circa 70 metri di profondità in un area di forti correnti e bassa visibilità.

 

 

Essendo una nave di linea famosa è ancora un luogo di immersione popolare per molti subacquei. L’esplorazione necessita però di una certa esperienza essendo un’immersione molto impegnativa e non priva di pericoli. A parte la profondità, uno dei problemi maggiori è legato alla frequente bassa visibilità, in una area molto trafficata dalle navi che vanno da New York agli altri porti nordorientali negli Stati Uniti e viceversa. Ad oggi, la sua esplorazione ha mietuto undici vittime tra i subacquei che si sono avventurati in quelle fredde e torbide acque.

 

 

Romano Pisciotti, dal web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *