TEMISTOCLE

Temistocle fu il generale ateniese che nel 483 a.C fece costruire una potente flotta navale, con i proventi di alcune miniere d’argento scoperte qualche tempo prima.

Questa flotta sarà protagonista nella II Guerra Persiana ( 480-479 a.C ) quando il Gran re Serse, volle vendicare la sconfitta subita da suo padre Dario a Maratona dieci anni prima.

La battaglia navale tra greci e persiani si svolse nel braccio di mare compreso tra la costa attica e l’isola di Salamina. La flotta greca era composta soprattutto di navi ateniesi, corinzie e spartane e comandata dallo spartano Euribiade.

Su consiglio di Temistocle la flotta greca riuscì ad attirare la flotta persiana, composta di fenici e di greci della Ionia e delle isole, nello stretto braccio di mare fra Salamina e l’Attica.

Non riuscendo a manovrare e ostacolandosi le une con le altre, le navi persiane vennero attaccate, speronate e incendiate dalle navi triremi greche, agili e veloci, sotto gli occhi del Gran Re Serse. Egli osservava lo scontro assiso su una specie di trono dalle pendici di un monte vicino.

 

Sconfitto Serse a Salamina e a Capo Micale, Temistocle divenne l’uomo più importante della Grecia e nel 477 fondò la Lega di Delo, un’alleanza con svariate poleis greche, che usava la flotta come strumento per guadagnare la Thalassocrazia, ovvero il dominio sul mare.

 

Secondo la pratica comune in uso ad Atene, Temistocle verrà ostracizzato ( esiliato ) nel 471… probabilmente perché aveva assunto troppo potere, e rappresentava un pericolo per la democrazia poiché i tentativi di instaurare una tirannide erano la paura più grande degli ateniesi.

 

Presented by Romano Pisciotti

 

VENTINOVEMILA ERRORI GIUDIZIARI

1 comment on TEMISTOCLE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *